martedì 15 giugno 2010

LA MASCHERA DI AGAMENNONE

La Maschera di Agamennone è una maschera funebre in lamina d'oro rinvenuta nel 1876 a Micene da Heinrich Schliemann. È attualmente conservata nel Museo Nazionale Archeologico di Atene.
Fu scoperta dall'archeologo tedesco sul volto di un corpo trovato nella tomba V. Schliemann credette di aver scoperto i resti del leggendario re archeo Agamennone, da qui il nome. Benché le recenti ricerche archeologiche abbiano stabilito che la maschera si situa fra il 1550 ed il 1500 a.C., periodo molto anteriore a quello in cui si crede sia vissuto il re, il nome con cui è nota la maschera è rimasto. Lo studioso americano William M. Calder III, circa trenta anni fa, ha confutato l' originalità della maschera, sarebbe un falso commissionato dallo stesso Schliemann, tesi ribadita recentemente da David A. Traill, con un articolo su "Archaeolology".
Quando un sovrano moriva, la salma veniva vestita con abiti regali e il volto coperto con una maschera d'oro come questa, proveniente dalle tombe reali di Micene. Realizzata con una sottile lamina d'oro, essa rappresenta le fattezze di un anziano principe guerriero (Agamennone).

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento